Unghia incarnita

Che cos’è l’unghia incarnita?

Un’unghia incarnita si verifica quando i bordi o gli angoli dell’unghia crescono nella pelle accanto all’unghia e la rompono.

Avere un’unghia incarnita succede a molte persone, e può essere dolorosa, causando gonfiori, arrossamenti e, a volte, infezioni. Di solito colpisce l’alluce, su uno o entrambi i lati del dito del piede.

Le unghie dei piedi incarnite possono essere trattate a casa, ma se il dolore è grave o si sta diffondendo, può essere necessario consultare un medico per prevenire complicazioni e alleviare i sintomi.

Le persone con una cattiva circolazione, causata da diabete o malattie vascolari periferiche, sono più soggette a subire complicazioni.

Quali sono le cause dell’unghia incarnita?

Ecco alcune delle cause delle unghie dei piedi incarnite:

  • Calzature: Scarpe e calzini che stringono le dita dei piedi aumentano la possibilità di un’unghia incarnita. Le scarpe possono essere troppo strette o troppo piatte alla fine. Anche collant o calzini troppo aderenti può  causare unghie incarnite.
  • Tagliare le unghie dei piedi troppo corte o tagliare i bordi dell’unghia del piede può incoraggiare la pelle circostante a ripiegarsi sull’unghia. L’unghia può quindi spingere la pelle e trapassarla.
  • Lesione dell’unghia del piede: far cadere qualcosa sull’alluce, dare calci a qualcosa di duro e altri incidenti possono causare unghie incarnite.
  • Una curvatura insolita aumenta il rischio che l’unghia del piede cresca nei tessuti molli, causando infiammazione e possibili infezioni.
  • La postura: il modo in cui una persona cammina o sta in piedi può influenzare la probabilità di sviluppare unghie incarnite.
  • Scarsa igiene dei piedi o eccessiva sudorazione: se la pelle delle dita dei piedi è umida e calda, c’è una maggiore probabilità di sviluppare un’unghia incarnita. Un’infezione fungina può aumentare il rischio.
  • Familiarità: le unghie incarnite possono essere un problema ereditario.
  • Fattori genetici: alcune persone nascono con unghie dei piedi più grandi.

Quali sono i sintomi dell’unghia incarnita?

Un’unghia incarnita può essere molto dolorosa. All’inizio, la pelle accanto all’unghia può essere tenera, gonfia o dura.

L’unghia incarnita può essere dolorosa come conseguenza della pressione, e la pelle può essere infiammata. L’unghia incarnita può anche causare perdite di sangue e di pus bianco o giallo. Il liquido può anche accumularsi nella zona.

Diagnosi

Le unghie dei piedi incarnite devono essere trattate non appena compaiono, pertanto occorre consultare il medico e farlo tempestivamente in caso si soffra di diabete, di danni ai nervi del piede o della gamba o di cattiva circolazione del piede perché potrebbero verificarsi complicazioni.

Trattamento

Lo specialista di riferimento è il podologo, che valuterà il trattamento più appropriato.

Rimozione: se l’unghia incarnita continua a tornare, le cellule del letto ungueale possono essere rimosse in modo che l’unghia del piede non possa più crescere.

Queste cellule possono essere distrutte utilizzando una sostanza chimica chiamata fenolo, o un altro metodo, come il laser.

Anche se il medico utilizzerà un anestetico locale, l’alluce può risultare sensibile una volta svanito l’effetto dell’anestetico. Ibuprofene o acetaminofene, per esempio Tylenol o paracetamolo, possono aiutare. Per 1 o 2 settimane, il paziente dovrà indossare calzature molto morbide e spaziose o sandali con punta aperta.

Chirurgia: la rimozione di una parte dell’unghia può essere effettuata attraverso un intervento chirurgico, chiamato avulsione dell’unghia del piede.

Il medico taglierà via i bordi dell’unghia, per renderla più stretta e può anche rimuovere le pieghe della pelle su entrambi i lati dell’unghia. Se viene fatto sotto anestesia locale, il paziente sarà sveglio ma l’area è intorpidita, quindi non sentirà nulla. In alcuni casi, può essere necessaria un’anestesia totale.

Se l’unghia è diventata molto spessa o distorta, l’unghia intera può essere estratta, sempre sotto anestesia locale.

In caso di unghia incarnita è consigliabile:

  • Immergere il piede in acqua tiepida, tre o quattro volte al giorno, utilizzando un batuffolo di cotone per allontanare delicatamente la pelle dall’unghia del piede. Evitare di tagliare ripetutamente l’unghia del piede, perché questo può peggiorare il problema
  • Indossare calzature che lascino alle dita dei piedi molto spazio per il movimento

Prevenzione

Per evitare lo sviluppo di unghie incarnite:

  • Tagliare le unghie in linea retta, senza arrotondate agli angoli, né tagliarle troppo corte. È più facile tagliare le unghie dopo un bagno o una doccia.
  • Rivolgersi regolarmente a un podologo per un taglio professionale, soprattutto in presenza di problemi circolatori ai piedi, o se non si riesce a tagliare le unghie da soli. I pazienti con diabete o malattie vascolari periferiche devono prestare particolarmente attenzione.
  • Mantenere i piedi puliti ed asciutti, al fine di ridurre la probabilità di sviluppare un’unghia incarnita.
  • Scegliere calzature che si adattino bene al piede. Le scarpe devono essere della giusta lunghezza e larghezza in modo che le dita dei piedi non si sovrappongano. Le scarpe strette causano pressione, ma se le scarpe sono troppo larghe, le dita dei piedi possono colpire la punta della scarpa. Anche questo aggiunge pressione e potrebbe causare un’unghia incarnita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

X
Add to cart