Bionadh Plus Bio-Food

Free

COD: c76cdb071aca Categoria: Tag:

Descrizione

A cosa serve
Confezioni
Informazioni commerciali
Indicazioni
Descrizione e caratteristiche
A cosa serve
Bionadh Plus Bio-Food è un integratore appartenente alla categoria degli integratori antiossidanti.
E’ commercializzato in Italia dall’azienda Forvit S.r.l..
Informazioni commerciali
Titolare: Forvit S.r.l.
Concessionario: Forvit S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori antiossidanti

Confezioni
Bionadh Plus Bio-Food 30 compresse 4,5 g
Indicazioni
Il senso dell’integrazione di NADH combinata con il Q10 della formula esclusiva di BioNADH plus, trova riscontro ed è stata pensata partendo dai meccanismi energetici cellulari. Il Coenzima NADH è una molecola attiva, prodotta nelle cellule, che interagisce nei meccanismi concatenati della produzione energetica e nell’attività antiossidante nei confronti dei radicali liberi. La sua attività è strettissimamente collegata alla presenza dell’ubichinone (Coenzima Q10).

Descrizione e caratteristiche
Il meccanismo chemiosmotico spiega l’ultima fase della sintesi di ATP (fosforilazione ossidativa) nella catena respiratoria. L’agente ossidante finale di questo processo è l’ossigeno e il materiale di scarto del suo lavoro non è altro che acqua. Il trasporto degli elettroni attraverso ciascuno dei vari complessi proteici porta alla formazione di ATP, così l’energia contenuta in origine nel glucosio e nelle altre molecole presenti negli alimenti viene infine convertita e utilizzata nelle cellule. ll Coenzima Q10, detto anche ubichinone, è un agente di riduzione ossidativa che agisce nella catena di produzione energetica nelle cellule mitocondriali, è un trasportatore di idrogeno e svolge quindi una azione fondamentale nella produzione di energia. Il Coenzima Q10 è sintetizzato nelle nostre cellule e la sua sintesi si riduce a causa dell’invecchiamento, della malnutrizione, delle malattie croniche. Nel corpo umano la più alta concentrazione di Q10 è stata rilevata nel cuore, spiegando in parte gli ottimi risultati terapeutici ottenuti nell’angina pectoris e nelle patologie cardiovascolari, nelle quali trova largo impiego. L’utilizzo di statine per abbassare il tasso di colesterolo, può ridurre il tasso di Q10 andando ad inibire l’enzima HMG-CoA riduttasi che interviene nella sintesi di Q10. Il Coenzima Q10 è un efficace agente antiossidante e lavora in sinergia con la Vitamina E, proteggendola dall’ossidazione.