Descrizione

A cosa serve
Confezioni
Informazioni commerciali
Indicazioni
Modalità d’uso
Descrizione e caratteristiche
A cosa serve
Bioimmunas è un integratore appartenente alla categoria degli integratori di minerali.
E’ commercializzato in Italia dall’azienda Eucare S.r.l..
Informazioni commerciali
Titolare: Eucare S.r.l.
Concessionario: Eucare S.r.l.
Categoria di appartenenza: integratori di minerali
Forma farmaceutica: compressa

Confezioni
Bioimmunas 20 compresse masticabili
Indicazioni
Infezioni mucocutanee batteriche, virali e fungine Piodermiti Recidivanti (foruncolosi, impetigine, erisipela, follicoliti), Candidosi Recidivanti, Pityriasis Versicolor, Herpes Simplex Tipo 1-2, Mollusco Contagioso, Infezioni Mucocutanee da HPV (verruche piane, verruche volgari, condilomi anogenitali). Affezioni recidivanti delle vie respiratorie e dei tessuti molli di origine virale o batterica Otiti, sinusiti, tonsilliti recidivanti, broncopneumopatie cronico ostruttive. Condizioni di immunodepressione Infezioni virali (citomegalovirus, herpes zoster, epstain-barr), terapie immunosoppressive, dismetabolismi, insufficienza renale cronica, malnutrizione proteico-calorica. Condizioni di aumentato stress ossidativo Patologie croniche degenerative, neoplasie, interventi chirurgici.

Modalità d’uso
1-2 compresse al dì per 8-12 settimane o secondo consiglio medico.

Descrizione e caratteristiche
BIOIMMUNAS contiene principi attivi ad azione sinergica immunomodulante ed antiossidante che agiscono potenziando la risposta immunitaria per una difesa attiva dell’organismo dalle infenzioni. L’azione immunomodulante è caratterizzata dallo stimolo delle cellule monocito-macrofagiche e linfocitarie T, in particolare con produzione di citochine dei linfociti T helper tipo 1 (IL1, TNFa, IFNgamma, IL12) primariamente implicate nella risposta immuno specifica cellulo-mediata contro batteri, virus e miceti. L’azione antiossidante viene esplicata attraverso la sinergia di ubichinone, vitamina E e polifenoli, i quali svolgono un’azione di rilievo nel ripristino dell’omeostasi radicalica.