Actigrip Tosse Mucolitico Sciroppo 150ml

4.91

Compare

Descrizione

Descrizione Actigrip Tosse Mucolitico Sciroppo 150mlDENOMINAZIONE:ACTIGRIP TOSSE MUCOLITICO “20 MG/ML SOLUZIONE ORALE, GUSTO MENTOLO”
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:Preparati per la tosse e il raffreddore, espettoranti.
PRINCIPI ATTIVI:Questo prodotto contiene 20 mg di guaifenesina in ogni ml (100 mg in 5 ml).
ECCIPIENTI:Gomma di xanthan, cloruro di sodio, sodio saccarina, ammonio glicirizz ato, sodio benzoato (E211), acido citrico anidro, sodio citrato, macro gol glicerol idrossistearato 40, levomentolo, aroma di lampone F2126 ( comprende etanolo, glucosio e fruttosio), caramello (E150) (comprende glucosio), ponceau 4R (E124), glicerolo, macrogol 1500, propilenglicol e, etanolo al 96%, acqua purificata.
INDICAZIONI:Questo farmaco e’ indicato per contribuire a sciogliere catarro e le e sigue secrezioni bronchiali associate a tosse grassa, per l’impiego ne gli adulti e negli adolescenti di eta’ superiore ai 12 anni.
CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR:Ipersensibilita’ ai principi attivi, o ad uno qualsiasi degli eccipien ti.
POSOLOGIA:Posologia.Adulti e adolescenti al di sopra dei 12 anni: 10 ml (200 mg di guaifenesina) 4 volte al giorno.Dose giornaliera massima: 40 ml ( 800 mg di guaifenesina).Popolazione pediatrica.La sicurezza e l’effi cacia di questo medicinale nei bambini di eta’ inferiore a 12 anni non e’ ancora stata stabilita.Non sono disponibili dati.Anziani: come p er gli adulti.Compromissione epatica/renale: usare cautela in caso di grave compromissione epatica e renale.Se la tosse persiste da piu’ d i 7 giorni, tende a recidivare o e’ accompagnata da febbre, eruzione c utanea o cefalea persistente, consultare un medico.Metodo di somminis trazione: orale.
CONSERVAZIONE:Non conservare a temperatura superiore ai 25 gradi C.Conservare nel c ontenitore originale al riparo dalla luce.
AVVERTENZE:Questo prodotto non deve essere usato per tosse persistente o cronica, come accade con l’asma, o laddove la tosse sia accompagnata da secrez ioni eccessive, salvo indicazione di un medico.Una tosse persistente puo’ essere segno di una condizione seria.Se la tosse persiste da piu ‘ di 7 giorni, tende a recidivare o e’ accompagnata da febbre, eruzion e cutanea o cefalea persistente, consultare un medico.Usare cautela i n caso d’impiego del prodotto in presenza di grave insufficienza renal e o epatica.L’uso concomitante di soppressivi della tosse non e’ racc omandato.I pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al fr uttosio o di malassorbimento di glucosio-galattosio non devono assumer e questo farmaco.Questo prodotto contiene etanolo a 4,7 vol.% (alcool ), vale a dire fino a 400 mg per dose, equivalenti a circa 10 ml di bi rra o 4 ml di vino per dose di 10 ml.Questo puo’ essere dannoso per i soggetti che soffrono di alcolismo.Il contenuto di etanolo deve esse re preso in considerazione per le donne in gravidanza o che allattano al seno, per i bambini e i gruppi ad alto rischio come i pazienti con malattia epatica o renale oppure epilessia.Questo prodotto contiene i l colorante rosso Ponceau 4R (E124) che puo’ causare reazioni allergic he.Questo prodotto contiene 17,6 mg di sodio per dose di 10 ml.Cio’ deve essere tenuto in considerazione da soggetti che seguono una dieta sodica controllata.
INTERAZIONI:Se le urine vengono raccolte entro 24 ore dall’assunzione di una dose di questo prodotto, un metabolita della guaifenesina puo’ causare un’i nterferenza cromatica con le determinazioni di laboratorio dell’acido 5idrossindolacetico urinario (5-HIAA) e dell’acido vanillilmandelico ( VMA).Farmaci espettoranti come la guaifenesina non devono essere asso ciati a soppressivi della tosse nel trattamento della tosse stessa, in quanto questa associazione e’ inadeguata e i pazienti possono essere esposti ad effetti indesiderati inutili.Non sono stati effettuati stu di di interazione che rivelino una interazione con la guaifenesina.
EFFETTI INDESIDERATI:Gli effetti indesiderati seguenti possono essere associati all’uso di guaifenesina.Patologie del sistema immunitario: reazioni di ipersensi bilita’, compresi prurito, orticaria, eruzione cutanea (frequenza non nota).Patologie gastrointestinali: dolore alla parte superiore dell’a ddome, diarrea, nausea, vomito (frequenza non nota).Segnalazione dell e reazioni avverse sospette.La segnalazione delle reazioni avverse so spette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale e’ impor tante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto benefi cio/rischio del medicinale.Agli operatori sanitari e’ richiesto di se gnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema naziona le di segnalazione all’indirizzo “http://www.agenziafarmaco.gov.it/con tent/come-segnalare-una-sos pettareazione-avversa.”.
GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:Gravidanza: non sono disponibili, o sono presenti in quantita’ limitat a, dati sull’uso della guaifenesina nelle donne in gravidanza.Non son o disponibili sufficienti studi riguardanti la tossicita’ riproduttiva sugli animali.Questo farmaco non e’ raccomandato durante la gravidan za e in donne potenzialmente fertili che non utilizzano metodi contrac cettivi.Allattamento: la guaifenesina e’ escreta nel latte materno in piccole quantita’.Ci sono informazioni insufficienti sull’effetto de lla guaifenesina nei neonati/infanti.Deve essere presa una decisione sulla sospensione dell’allattamento o sulla sospensione/astensione dal la terapia con questo medicinale in base al beneficio dell’allattament o per il bambino e a quello della terapia per la donna.Fertilita’: No n sono disponibili sufficienti informazioni per determinare se la guai fenesina possa ridurre la fertilita’.
actigrip; actigrip congestione da influenza; actigrip congestione nasale; actigrip febbre; febbre; influenza; raffreddore; mal di gola; antistaminico; decongestionante; espettorante; mucolitico; acrigrip; activegrip; atigrip; sciroppo